0

Nasce nel 1999, da uno studio durato oltre 20 anni, che ha portato a individuare le migliori combinazioni varietà/terroir: gli habitat ideali per far sì che ciascuna tipologia di uva esprima al meglio le proprie potenzialità. Mimmo De Gregorio e Filippo Buttafuoco, Enologo e Tecnico viticolo di Mandrarossa, iniziano, con il supporto del consulente esperto Alberto Antonini, di Pedro Parra, specialista nello studio di microterroirs, e dei geologi dell’Università di Palermo, un progetto ampio e profondo di indagine e conoscenza del territorio Mandrarossa. Dall’analisi emergono alcune eccellenze in zone collinari, con presenza di roccia madre calcarea di origine marina, sulle quali si è concentrata l’attenzione. Attraverso delle prove di elettroconduttività, viene individuato un microterroir ad altissimo potenziale qualitativo, nelle 2 contrade scelte, in cui a loro volta sono stati selezionati i migliori vigneti esistenti nelle due migliori annate. Fino ad ora: uno di Grillo (in contrada Bertolino Soprano) e due di Nero d’Avola (in contrada Miccina) da cui nascono il bianco “Bertolino soprano 2017” ed il rosso “Terre del Sommacco 2016”, i due nuovi vini Mandrarossa di contrada presentati a Vinitaly 2019.


Prodotti

×